La Nonna, per farvi stare in piena forma ……consiglia

Prima di depilarvi passate il rasoio sul sapone di Marsiglia: la pelle resterà morbida e senza irritazioni.

Con una manciata di radici d’ortica, bollite in un litro di aceto bianco, si ottiene un’ottima lozione per i capelli.

nonna2

La seta va stirata al diritto mettendo un foglio di carta velina tra il ferro e il tessuto.

 

Mettete nei cassetti e negli armadi un sacchettino con alcuni chiodi di garofano: il profumerà e ne terrà lontano le tarme.

 

Per togliere i residui di fango senza danneggiare i tessuti, usate una spazzola morbida e togliete il resto con l’aspirapolvere.

 

Per evitare che le foglie del basilico fresco messe sulla pizza diventino secche durante la cottura, basta immergerle un istante nell’olio.

 

Su una leggera scottatura applicate una fetta di patata, oppure un po’ di bambagia imbevuta di acqua borica.

 

Se fate il pesce lesso, ricordate che quello di mare va immerso in acqua fredda, quello di lago in acqua salata già calda.

 

Avete terminato il lucido da scarpe? Utilizzate le scorze d’arancia: dopo averle strofinate sulla pelle, ripassate con un panno di lana.

 

La ventola di aerazione in cucina va pulita passando prima un pennello asciutto, poi intriso di acqua e ammoniaca.

 

Per fermare gli schizzi bollenti quando si frigge, buttate nell’olio alcuni stuzzicadenti.

 

In caso di acidità e bruciori di stomaco alcuni sali di magnesio hanno azione simile al bicarbonato.

 

Per eliminare le antipatiche macchie di ruggine usate succo di limone, sciacquando subito dopo.

Il carciofo è un ottimo corroborante, è ottimo per profumare l’alito, è diuretico e utile anche per attenuare gli effluvi della sudorazione.

 

Per mantenere le torte fresche, mettete mezza mela sul piatto sul quale avete adagiato la torta e copritelo.

 

Per profumare gli armadi, appendetevi dentro una vecchia calza di nylon piena di trucioli di legno Cedrus. È anche un ottimo tarmicida.

 

Non punzecchiate la bistecca con la forchetta: diventerebbe più dura.

 

I profili in alluminio di porte e finestre torneranno lucidi e brillanti se li passerete con una miscela di olio e alcool denaturato,

in parti uguali.

 

Per ottenere un trucco naturale, prima di applicare il fondotinta mescolatelo sul palmo della mano con qualche goccia di tonico analcolico.

 

Strano ma vero: basta un goccio di vino, tre quarti circa, versato una volta al mese nel vaso del ficus del salotto per rinvigorire fusto e foglie.

 

Una manciata di sale da cucina, sciolto in un bicchiere di acqua tiepida e versato in lavatrice, sostituisce l’ammorbidente.

 

Per un bollito tenero, aggiungete un pizzico di bicarbonato all’acqua di cottura. Così facendo, anche il brodo risulterà ottimo.

 

Da provare. Dopo aver lavato e risciacquato i capelli, frizionateli con del succo di mela renetta: dà vigore ai capelli e li mantiene in piega.

 

Solo ora vi accorgete che il vostro deodorante è terminato. Provate a sostituirlo con un batuffolo di cotone imbevuto

di succo di limone.

 

Mantenete inalterata la fragranza degli aromi per cucinare, conservandoli nel frigorifero in un foglio di carta di giornale bagnato.

 

Quando stirate non passate il ferro caldo su bottoni e cerniere; eviterete danni alla piastra. Le scarpe da tennis si manterranno in forma se spruzzerete di tanto in tanto la tela con l’amido spray che usate normalmente per apprettare la biancheria. Aggiungete un bel pizzico di zafferano all’impasto degli gnocchi: un tocco di giallo sarà un piacere per gli occhi e una delizia per il palato.

 

Nel cucinare il risotto ai funghi, perché questi ultimi si mantengano integri e più saporiti, provate a cuocerli all’inizio nel soffritto e poi toglieteli prima di aggiungere il riso. Li unirete di nuovo, ma soltanto a fine cottura.

 

Usate dei vecchi collant per legare i rampicanti e per mantenere dritte le piante del giardino che si incurvano.

 

Il nylon è senza dubbio più elastico della corda, è altrettanto resistente e soprattutto non taglia i fusti e i rami.

 

Lo sapevate che ogni detersivo contiene sostanze chimiche diverse l’una dall’altra?

 

Per questa ragione, quando decidete di fare il bucato, cercate di non mischiare più prodotti in lavatrice.

 

Aggiungete qualche goccia di shampoo per capelli all’acqua con cui lavate i pavimenti. È un modo per deodorare la casa.

 

Una manciata di timo secco, posta in un sacchettino di cotone che sistemerete nelle scarpe da tennis, elimina i cattivi odori.

Provate anche ad utilizzare lo stesso sistema con la pattumiera, spolverando il fondo del contenitore con il timo.

 

Per profumare d’aglio l’insalata evitando di appensantirla con l’aglio stesso, infilatene uno o più spicchi nel forchettone che usate

per mescolarla, poi eliminatelo.

 

La candeggina è un’antimuffa per eccellenza. Usata pura elimina ogni incrostazione organica sulla vasca, la doccia, i lavandini

e sulle pareti bianche.

 

Prima di riporre abiti, gonne e pantaloni, passate ogni cerniera con una saponetta oppure con l’apposito lubrificante

in vendita presso i calzolai.

 

Ecco un digestivo “della nonna” veramente efficace: fate bollire 40 grammi di foglie fresche di cicoria in mezzo litro di latte

e assumetelo a cucchiaini.

 

Preparate una bevanda di stagione, rinfrescante, ricostituente e leggermente alcolica, frullando due fette di melone, sbucciate

e private dei semini interni, con mezzo bicchiere di porto.

 

In previsione di un lungo viaggio in auto, dedicato a chi ne soffre, bevete un infuso di melissa e menta mezz’ora prima di partire.

Inoltre portate sempre con voi un mazzolino di prezzemolo da annusare durante il viaggio.

 

I jeans non si scoloriscono se prima di procedere al lavaggio li lascerete mezza giornata in acqua fredda, molto salata: due cucchiai di sale ogni litro d’acqua.

 

Mentre trafficate nell’orto o sul terrazzo vi punge un insetto? Se non avete in casa l’apposita crema, spalmate sulla parte in questione un velo di miele. Non risolve il problema ma addolcisce l’irritazione.

 

Se volete mantenere a lungo i fiori recisi, tagliate loro i gambi in senso obliquo, sotto il getto dell’acqua.

 

Per preparare un infuso freddo e dissetante, evitate che si formi quella pellicola scura in superficie zuccherando preventivamente

l’acqua in cui immergerete la bustina di tè o di tisane varie.

 

Con gli avanzi di riso o di pasta è possibile preparare degli ottimi tortini: basterà aggiungere delle uova, formaggio e basilico tritato. Una volta versato il composto in una teglia unta e cosparsa di burro e pane grattugiato, mettete in forno e … buon appettito!

 

Siete alla ricerca del bucato candido? Provate ad inserire nella lavatrice un limone tagliato a metà e privato dei semi.

 

Per mantenere lucido e vaporoso il pelo del gatto persiano, passatelo di tanto in tanto con un batuffolo imbevuto di acqua di rose.

 

Per mantenere in fresco le bibite e il vino durante una festa e non dover correre spesso in cucina per prelevarli dal frigorifero, riempite con il ghiaccio un grosso catino in plastica colorata, appoggiatelo su un tavolino o un carrello, accanto alla mensola

su cui avete sistemato i bicchieri, e mettetevi le bottiglie.

 

Per le appassionate di lavori femminili. Mentre ricamate, sferruzzate o siete sul punto di realizzare un centrino all’uncinetto, lavateli le mani con acqua e bicarbonato. Eviterete così che il sudore macchi il tessuto e il filo che state adoperando.

 

Ricordatevi sempre di non fare una grossa scorta di riso e soprattutto di non conservarlo mai nell’armadietto sopra ai fornelli.

Il riso infatti si deteriora facilmente e soprattutto non ama i luoghi particolarmente umidi.

 

Alcune fette di patata cruda aggiunte al brodo toglieranno a questo l’eccessiva salatura. Altrettanto si può fare con gli arrosti.

 

Se avete un gatto che mastica i fiori dei vostri vasi, circondate la base dei vasi di pepe nero: il gatto girerà alla larga.

 

Per togliere i residui di cera sui pavimenti di marmo passate sulla superficie un panno inumidito di ammoniaca pura.

 

Per non far seccare l’aglio provate a conservare sott’olio gli spicchi puliti.

 

Togliete lo sporco intorno ai tasti del telecomando utilizzando un cotton-fioc asciutto.

La Nonna, per farvi stare in piena forma ……consigliaultima modifica: 2016-10-28T09:00:29+00:00da makeidea
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento